Testo Ci vediamo a casa Dolcenera

Ci vediamo a casa Dolcenera

Testo Ci vediamo a casa di Dolcenera è la canzone dell’artista salentina per Sanremo 2012

Dolcenera ha ottenuto la notorietà vincendo proprio un Festival di Sanremo nel 2003 nella sezione “Proposte” e ad oggi vanta 5 album di inediti e 14 singoli.

Non c’è che dire che il momento spinge l’artista salentina che è in vetta alle classifiche con il suo duetto in Traduzione testo Read all about It (Tutto quello che devi sapere) Professor Green ft Dolcenera, mentre duetterà sempre con Professor Green in Traduzione testo My life is mine

Qui il testo di Ci vediamo a casa di Dolcenera e il video dell’esibizione

Update maggio 2012: Ritorna Dolcenera in radio con Un Sogno Di Libertà

15 pensieri su “Testo Ci vediamo a casa Dolcenera

  1. dolcenera mi piace molto la tua canzone sei una
    super cantante vieni a via donatello compagnone
    perche’ mi piaci

  2. dolcenera mi piace molto la tua canzone sei una
    super cantante vieni a via donatello compagnone
    perche’ mi piaci e cara dolcenera un bacione!

  3. dolcenera ti voglo bene va bene anche se stai
    al 6posto comuncue ebella ci vediamo a casa

  4. Tutti le fanno i complimenti per la sua bellezza, la voce e il carisma, ma non ho ancora letto nessuno che abbia dimostrato di comprendere il testo di “Ci vediamo a casa”, di leggere tra le parole. È una canzone sulla precarietà della vita, la difficoltà di poter pianificare il proprio futuro perché viviamo in un’era di poter “caos legale” che non è che una non-libertà, qualcosa che mina profondamente gli affetti e la stima sociale. “Come sarebbe bello potersi dire che qualunque cosa accada noi ci vediamo a casa”, in anni in cui le normative sulla sicurezza sul lavoro sono diventate sempre più blande e garantiste della parte forte (non degli operai) il tema del poter riabbracciare i propri cari quando si va a lavorare in una fabbrica o in un posto in cui percepiamo insicurezza rende questo pezzo interprete della situazione attuale. C’è molto amore in questa canzone, grazie Dolcenera per averla interpretata così bene, con la tua voce profonda e virtuosa hai portato nella musica “commerciale” un contenuto. Finalmente una testa pensante. Alcuni cantanti pensano che per avere successo basti cantare centinaia di canzoni sugli amori rimanendo avulsi dai problemi della società, ma cosa ci sarà mai di nuovo da dire su storie finite o storie appena nate che non sia.già stato fatto in passato? Invece sono pochi i cantanti noti, specie giovani, che intendono cantare storie di vita, che è diverso. La vita è qualcosa che va oltre questo o quel fidanzato, è anche quello abbiamo nella nostra testa, le vicessitudini quotidiane, la solitudine, l’incomunicabilità, l’egoismo, la perenne ricerca di equibrio, la speranza, le difficoltà economiche, via scorrendo. In questo senso, in un respiro ampio, questa canzone parla d’amore più di cento canzoni d’amore messe insieme.

  5. scusate, l’indirizzo giusto dell’articolo dovrebbe essere questo it.yahoo.com/w/legobpengine/news/sanremo-dolcenera-la-mia-canzone-per-gli-operai-133400145.html?orig_host_hdr=it.notizie.yahoo.com&.intl=IT&.lang=it-IT

Lascia un commento