Testo Viole Pierdavide Carone

Testo Viole Pierdavide Carone

Pierdavide Carone
Testo Viole di Pierdavide Carone dal secondo suo nuovo album Distrattamente

Testo Viole Pierdavide Carone

dentro a un lago dove il tempo non si è mosso mai
tra le dune rese morbide dall’acqua ormai
nascondiglio da universi parallei che
tu avevi capito non facevano per te

qui dall’altra parte aridi e superbi noi
pieni di lussuria che ti impoverisce e poi
tra castelli falsi e altri in cui proteggersi
senza nulla senza cuori in cui perdersi

profumava di viole e non lo sapeva
ed amava come solo lei poteva
era bella ma non come penseresti tu
e proprio per questo che ti immanorerai di più

passa il tempo così strano così vano un pò
e in silenzio penso che forse ti cercherò
ti nascondi da quel nudo che è la verità
ma io accorro perchè non lo so ma ti amo già

profumava di viole e non lo sapeva
ed amava come solo lei poteva
era bella ma non come penseresti tu
e proprio per questo che mi immanorerò di più

chi lo avrebbe macchinato eccomi qua
era ieri che vagavo nella vanità
tu stupita ascolti dirmi che io ti amo ormai
bacio vero no, tra poco ti sveglierai

profumava di viole e non lo sapeva
ed amava come solo lei poteva
era bella ma non come penseresti tu
e proprio per questo
che ti immanorerai di più
mi immanorerò di più

Artisti per lettera
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9