Testo Infiniti Lamenti degli Après la Classe

Testo Infiniti Lamenti degli Après la Classe

apres la classe mammalitaliani

Testo de Infiniti Lamenti dell’ultimo album degli Apres La Classe intitolato Mammalitaliani, chi ha fame, chi ha veramente fame, non ha tempo ne di urlare ne di
manifestare.

Perché ? E’ troppo impegnata a sopravvivere.

Testo Infiniti Lamenti degli Après la Classe

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti, tu non li senti.

anime abitanti del pianeta terra

condannati dal risveglio che tutti i giorni e’ guerra

note di un pianoforte a semitoni a tasti bianchi e neri

ma dove sono i buoni?

noi siamo il surf e loro lo tzunami

e’ come buttarsi da dieci piani

un grido senza voce la loro croce

un sottotitolo alla tele scorre veloce

per rit

c’e’ chi ha fame e chi per fame e’ da solo

e no… non ha tempo, non ha tempo per urlar perche’ perche’ e’….

troppo impegnato a sopravvivere

rit

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti, tu non li senti.

la guerra e’ persa colpa la  borsa colpa alla colpa

e chi ha la colpa  sai che maii si sapra’

chi ha dato il colpo chi ha fatto un colpo

ma chi ha patito in terra e in cielo vita e  voce non ha!

io vedo storpio vedo una serpe vedo un italia e bimbo bombe per l’umanita’

guarda che scoppio ho chiso un occhio se tengo aperti tutti e due temo l’ oscurita’

per rit

c’e’ chi ha fame e chi per fame e’ da solo

e no… non ha tempo, non ha tempo per urlar perche’ perche’ e’….

troppo impegnato a sopravvivere

rit

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti, tu non li senti.

bridge puccia

acora questa e la realta e il mondo cosa vedra’

se quell’inferno e’ l’inferno vero

come sara’ e chi parlera’ ci salvera’

dalla chiesa padrona lo stato infame e dalla mafia

tutte le sere mi metto a pensare

se la vita fosse migliore per qualche persona normale

senza strafare senza rischiare

di calcolare parole non dette o frasi da completare

noi siamo gente comune che apposto del pane mangiamo tumore

e’ solo questo che ci passa la nazione

allora basta e’ il cuore che ci resta

la posta in gioco e tosta popolo alza la testa

rit

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti

infiniti lamenti c’e’ ancora gente che piange su tutti gli sbagli di questi potenti, tu non li senti.

Artisti per lettera
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9