PVT Church With No Magic Recensione Album Video Window

PVT Church With No Magic Recensione Album Video Window


E’ uscito già da un paio di mesi ormai “Church With No Magic“, nuovo disco dei PiVoT, e per colpa delle vacanze estive, in cui ho perso di vista le uscite discografiche, me ne sono accorto solo ora. Costretto a cambiare nome, il gruppo australiano una volta noto con il nome “Pivot” si è reincarnato in “PVT“. Il nome s’è accorciato ma la sostanza non cambia.

Questi talentuosi ragazzi hanno sfornato un disco di una bellezza infinita, superando di gran lunga il suo predecessore “O Soundtrack MY Heart“.

Già nell’album precedente lievi tocchi di dell’elettronica avevano caratterizzato il sound delle canzoni ( beh in fin dei conti la loro etichetta è la WARP).

Su “Church With No Magic” l’elettronica assume una posizione dominante. Facendo un parallelismo con il cambio nome, si potrbbe dire che le vocali sono state messe da parte, così come si è fatto con i suoni tipicamente post-rock degli album precedenti;

Le elaborate architetture strumentali sono state abbandonate a favore di sintetizzatori, campionatori e drum machine. Una svolta verso nuovi suoni quindi. Verso un Math-rock sontuoso ed elegante che, nei momenti giusti, sa essere duro e graffiante.

L’ottima “Light Up Bright Fires” e il meraviglioso singolo “Window” rendono bene l’idea del nuovo sound dei PVT. “Church With No Magic” è un capolavoro moderno, pieno di buone idee intelligenti, che se ben sfruttate porteranno questi ragazzi molto lontano.
Vi lascio vedere/ascoltare “Window”.

Artisti per lettera
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9