Everlast – Folsom Prison Blues Video Testo Lyrics Traduzione

Everlast – Folsom Prison Blues Video Testo Lyrics Traduzione

Erik Schrody in arte Everlast è un cantante compositore americano, con un album fresco fresco pubblicato lo scorso 23 settembre “Love, War and the Ghost of Whitey Ford“.

Lo ascoltiamo spesso in onda nelle maggiori emittenti nazionali con il suo secondo singolo Folsom Prison Blues una cover degli anni 50 targata Johnny Cash.

Everlast – Folsom Prison Blues Video Testo Lyrics Traduzione

I hear the train a comin’
It’s rollin’ ‘round the bend,
And I ain’t seen the sunshine,
Since, I don’t know when,
I’m stuck in Folsom Prison,
And time keeps draggin’ on,
But that train keeps a-rollin’,
On down to San Antone.

When I was just a baby,
My Mama told me, “Son,
Always be a good boy,
Don’t ever play with guns,”
But I shot a man in Reno,
Just to watch him die,
When I hear that whistle blowin’,
I hang my head and cry.

I bet there’s rich folks eatin’,
In a fancy dining car,
They’re probably drinkin’ coffee,
And smokin’ big cigars,
But I know I had it comin’,
I know I can’t be free,
But those people keep a-movin’,
And that’s what tortures me.

Well, if they freed me from this prison,
If that railroad train was mine,
I bet I’d move out over a little,
Farther down the line,
Far from Folsom Prison,
That’s where I want to stay,
And I’d let that lonesome whistle,
Blow my Blues away

Everlast – Folsom Prison Blues Video Testo Lyrics Traduzione

Sento il treno che arriva; sta girando intorno alla curva,
E non vedo il sole da non mi ricordo quando.
Sono bloccato nella Prigione di Folsom e il tempo continua a trascinarsi avanti
Ma quel treno continua ad andare giú a San Antone.

Quando ero solo un bambino, mia mamma mi disse, “Figliolo,
Sii sempre un bravo ragazzo; non giocare mai con le pistole.”
Ma sparai ad un uomo a Reno, tanto per vederlo morire.
Quando sento quel fischio soffiare stringo la mia testa e piango.

Scommetto che ci sono ricconi che stanno mangiando in una lussuosa carrozza
Stanno probabilmente bevendo caffé e fumando dei grandi sigari
Ma lo sapevo che stava arrivando, lo so che non posso essere libero,
Ma quella gente continua a muoversi, ed é questo che mi tortura.

Beh, se mi liberassero da questa prigione, se quel treno fosse mio,
Scommetto che mi sposterei un pó piu lontano lungo la linea,
Lontano dalla prigione di Folsom, lá é dove voglio stare
E lascerei quel fischio solitario soffia via la mia tristezza.

Artisti per lettera
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9